Forum caffé

 
 
Immagine Teresa Ducci
Inval-si-Inval-no
di Teresa Ducci - mercoledì, 2 aprile 2014, 08:24
 

Ogni anno si ripresenta questo pasticciaccio dell'Invalsi. Mai  procedura di rilevamento è stata più discussa e contestata . Spesso da parte dei docenti viene subita come un'imposizione, mentre in altri casi si ritiene una buona pratica di rilevamento degli apprendimenti. 
 Ma le domande sono:

  • Quanto la scadenza delle prove Invalsi incidono sulla didattica di tutti i giorni?
  • Quanto misurano la maturazione del pensiero critico dell'alunno?

Poichè il tema mi ha sempre appassionata, perchè ritengo che la Scuola, attraverso l'istruzione, ha il compito di sviluppare il pensiero critico, voglio condividere con voi un articolo tratto dal sito COBAS Scuola

 
Immagine Paola Lerza
Re: Inval-si-Inval-no
di Paola Lerza - lunedì, 21 luglio 2014, 21:48
 

e che dire dell'Indire? che tristezza... questa la home page adesso triste


Così mi sento e così diverrò, probabilmente...
Re: Inval-si-Inval-no
di Riccardo Infantino - martedì, 29 aprile 2014, 18:57
 

Ciao, mi fa piacere tornare qui dopo alcuni mesi, e trovare un argomento forte di discussione. Ho conosciuto Benedetto Vertecchi, diversi anni fa, e mi torna alla mente il suo tenere attenzione alla varianza statistica delle scuole italiane, varianza oggi ancora di più accentuata dalla loro cosciente o posticcia digitalizzazione; come molti (e criticati) colleghi faccio svolgere le prove INVALSI, e sono convinto della necessità di un monitoraggio nazionale dei risultati nelle competenze fondamentali, che però tenga conto delle asimmetrie di cui sopra. Cosa intendo: un test come quello che viene somministrato misura solo abilità tecniche, e come tale va preso (e infatti mi sono sempre rifiutato di inserirle nella mia valutazione). Il peso da dare a queste contestate prove sta a noi, ad ogni collegio docenti, che può o non può virare verso il teaching to test. Personalmente ho tratte utili indicazioni dai risultati nella comprensione del testo (noto tallone d'Achille), ma non ho mai e poi mai pensato di assolutizzarli, e francamente non ne ho timore. Se i ragazzi sono abituati al pensiero critico ed alla plasticità mentale affronteranno bene anche i test, senza bisogno di addestramento.

formica Clara
Re: Inval-si-Inval-no
di Ada Giammarinaro - lunedì, 28 aprile 2014, 23:08
 

Un'interessante intervista a Giorgio Israel sulla validità delle misurazioni oggettive invalsiane e non solo.